fbpx

Home Staging

Home staging: funziona davvero?

Sono sempre più frequenti le persone che prima di vendere un’abitazione si affidano ad esperti del settore che si occupano di Home Staging. Questa strategia di marketing è efficace per consentire di accrescere le possibilità di vendita e non solo, ma l’Home Staging funziona davvero?

Mettere in scena

Nel momento in cui si decide di mettere in vendita un’abitazione è fondamentale la sua presentazione, perché specialmente nel campo immobiliare l’occhio vuole la sua parte, decisamente.
Questo non può essere fatto con un fai da te, non consiste semplice nel posare due cuscini ed un vasetto di fiori ma è una vera e propria tecnica studiata da professionisti del settore che si occupano proprio di “mettere in scena”.

È indubbio che venga da chiedersi:”l’Home Staging: funziona davvero?” e dunque vediamo ora quali sono le sue peculiarità per rispondere a questa domanda.

Tempo di permanenza sul mercato

Nel campo immobiliare (come in molte altre situazioni per la verità) il tempo è denaro, ma nello specifico in questo ambito sono soldi persi perché più l’abitazione permane sul mercato e più c’è il rischio che diminuisca notevolmente il proprio valore finendo per ribassarsi fino a dei minimi non accettabili.

Secondo ricerche nazionali realizzate dall’associazione di categoria risulta che mediamente un immobile prima di essere venduto ha un tempo di permanenza sul mercato di 212 giorni. Pensate bene che invece il dato cambia sostanzialmente nel caso in cui sia venduto dopo che è stato effettuato l’home staging: 48 giorni, il che è una differenza sostanziale.

Sempre dal punto di vista del mercato si nota che il tasso di vendita post home staging è del 90% e che il loro prezzo mediamente subisce decrementi del 2%. Se si guardano attentamente questi dati si può già identificare perché funziona davvero.

Non solo vendita

Fino ad ora abbiamo parlato di vendite post home staging ma lo studio effettuato ha anche rilevanze dal punto di vista della locazione.
A dimostrazione di ciò nel 2019 per quelle abitazioni che hanno subito un intervento di questo tipo c’è stato un incremento medio del 21% del canone di locazione, con un tasso di occupazione del 38%.

Questi sono numeri davvero incoraggianti dai quali si può con estrema facilità identificare come una scelta vincente questa tecnica di marketing immobiliare.

Punto di forza: unicità

Oltre a queste caratteristiche per lo più analitiche che probabilmente non interessano tutti, la cosa principale è proprio l’unicità che caratterizza le abitazioni.

In un mondo in cui pubblicare un annuncio online è semplice quanto scrivere queste righe, la grande differenza sta proprio nella qualità della casa in sé; oggettivamente ne vediamo di ogni tipo su internet ma solo un ristretto numero di queste balza immediatamente all’occhio e permette di distinguersi da tutti quei numerosissimi post, tutti troppo simili tra loro.

Grazie all’home staging è possibile rendere speciale la propria abitazione e prepararla al meglio per il futuro acquirente partendo proprio da un’attenta e accurata presentazione che crei subito a prima vista il famosissimo effetto wow che però troppe volte non si riuscirebbe ad avere.

I professionisti del settore possono aiutarti a fare della tua abitazione una favola, rendendola unica e speciale affinché poi la vendita possa risultare molto più semplice ma sopratutto più redditizia.

In conclusione, dopo queste righe sia a livello di caratteristiche sia anche proprio basandoci sui dati analitici delle ricerche possiamo affermare che l’home staging funziona davvero ma solo se fatto da esperti, perché un fai da te fatto male fa perdere immediatamente tutti i vantaggi.

Nel caso in cui fossi interessato ad effettuare questo tipo di lavoro sulla tua casa contattami pure cliccando qui e cercheremo di trovare insieme la miglior strategia possibile.