fbpx

Consigli per la casa

Come scegliere la giusta illuminazione per la zona soggiorno

L’illuminazione di una stanza può fare la differenza nell’aspetto estetico che acquisirà l’ambiente. La zona soggiorno è quella in cui generalmente si accolgono gli ospiti e si trascorrono momenti di convivialità, per questo motivo è importante che l’illuminazione sia adeguata alla situazione. L’illuminazione non deve mai essere assente ma neanche troppo forte, occorre luce diffusa, il giusto equilibrio tra illuminazione minimal e di impatto e, per finire, l’integrazione di complementi di arredo di ultima generazione.

Scopriamo allora come gestire l’illuminazione nella zona living per ottenere un bel risultato!

Luce diffusa

Quando si pensa al soggiorno, la prima cosa che viene in mente è un lampadario molto grande e luminoso. Un oggetto di questo tipo non può certamente mancare, ma è anche vero che non può finire qua. Per illuminare anche gli angoli della stanza ed ottenere un effetto diffuso, piacevole alla vista e che crei un’atmosfera rilassante, bisogna puntare anche su altri elementi. Per esempio:

  • faretti e led che, posizionati in punti strategici come i controsoffitti, rendono invisibile il corpo della lampada e lasciano visibile solo l’effetto di luce diffusa;
  • lampade da terra, con un’intensità minore ma capaci di creare atmosfera perfetta per la zona relax o lettura;
  • Illuminazione Stand da posizionare al muro tramite Applique, soluzione perfetta per illuminare particolari punti e oggetti della stanza.
  • Sospensioni

Nel soggiorno, un occhio di riguardo deve sempre averlo il televisore. Dimenticarsi di creare la giusta illuminazione intorno a quest’ultimo, rischia infatti di rendere più spiacevole la visione e stancare gli occhi. La tv deve dunque essere sempre retro-illuminata, una luce posizionata di fronte creerebbe invece un fastidioso gioco di riflessi che ancora una volta, potrebbe disturbare la visione. Una luce diffusa proveniente dal retro del televisore è proprio quello che ci vuole per illuminare la zona soggiorno con un effetto piacevole!

illuminazione-giusta-soggiorno

Minimal e di impatto

Le luci nella zona living dovrebbero essere scelte e posizionate in moda equilibrato, in che senso? Bisogna fare in modo cioè, che si crei un contrasto tra le luci minimal e completamente o quasi del tutto invisibili da una parte, e i grandi lampadari luminosi dall’altra. 

Si dovrebbe optare pertanto su un pezzo protagonista della stanza, un lampadario particolarmente bello, un pezzo di design unico e originale. Se ne possono scegliere anche due ma questo dipenderà largamente dalle dimensioni della stanza: il rischio effetto caos è sempre dietro l’angolo. 

Oggetti di ultima generazione

L’illuminazione di una stanza oggi, e l’illuminazione della zona soggiorno in particolare, è sempre più determinata non solo dai classici elementi realizzati appositamente con la funzionalità di diffondere luce nell’ambiente, ma anche da complementi di arredo che integrano la luce al proprio interno. È il caso per esempio di librerie, televisioni e armadietti. La luce sta diventando l’assoluta protagonista di ogni angolo della casa. 

Bisogna ricordare inoltre che, tutte queste scelte di illuminazione della zona soggiorno, devono sempre accompagnare e valorizzare la luce naturalmente presente all’interno di una casa. La luce naturale è infatti la più apprezzabile e quanto più una casa può vantare l’ingresso di luce proveniente dall’esterno, tanto meno bisogno ci sarà di interventi per creare la giusta illuminazione artificiale.   

Per scegliere l’illuminazione giusta all’interno di una stanza bisogna considerare tutti gli elementi presenti al suo interno: disposizione dei mobili, delle finestre, l’altezza del soffitto, il colore delle pareti e lo stile generale. Per questo motivo, per ottenere un risultato impeccabile si può scegliere di contattare un professionista. 

Leggi anche l’ultimo articolo e scopri come utilizzare gli specchi nel migliore dei modi!